La dieta chetogenica aminoacidica

La dieta chetogenica nasce con l’intento di ridurre gli attacchi di epilessia nei bambini affetti da questo grave disturbo del sistema nervoso. Fu quindi osservato che il digiuno diminuiva drasticamente gli attacchi, ma ovviamente non poteva essere supportato a lungo. Come fattore causale di questo fenomeno, fu indicato l’utilizzo da parte del sistema nervoso centrale dei corpi chetonici anziché del glucosio come fonte energetica principale. Come fare, dunque, a ‘simulare’ il digiuno pur introducendo calorie per il sostentamento e proteine per la crescita? La risposta fu la dieta chetogenica.

Anche nell’obesità la dieta chetogenica si è dimostrata un’arma efficace, dopo aver capito che il digiuno produceva grande perdita di peso con soppressione dell’appetito (i corpi chetonici danno questo effetto). Poiché però il digiuno completo (niente altro che acqua, vitamine e sali minerali; in alcuni studi alcuni grandi obesi sono stati tenuti a digiuno per lunghi periodi, mesi) portava ad un’eccessiva perdita delle proteine muscolari, per ottenere il miglior compromesso tra perdita di grasso e perdita di massa magra è stata ideata una dieta a base di sole proteine, acqua, vitamine e sali minerali: la protein sparing modified fast, PSMF. Questo protocollo di ‘digiuno modificato che risparmia le proteine’ è utile quando si deve ottenere una cospicua perdita di peso (o meglio, di grasso; a tal proposito rimando alla lettura di Dimagrimento e ricomposizione corporea) nel più breve tempo possibile ed un modo per implementarlo correttamente è descritto da McDonald in The Rapid Fat Loss Handbook. A Scientific Approach to Crash Dieting.

La dieta chetogenica si è spostata dall’ambito clinico al mercato mondiale grazie al libro del Dottor Atkins Dr. Atkins Diet Revolution, ed al mondo dello sport grazie agli Autori: Michael Zumpano, Dan Duchaine, Mauro Di Pasquale, Lyle McDonald (conosciuti nel mondo della nutrizione e dello sport proprio per i loro approcci low-carb o ciclici), nonché Alan Aragon, Martin Berkhan ed altri (con minor impronta ‘low-carbiana’ ma che hanno contributo in maniera decisiva ad ampliare le conoscenze in quella direzione).

dimagrimento post parto olbia
Share by: